Il futuro è video: numeri e trend del video marketing

numeri e trend del video marketing

I video sono intorno a noi, ci accompagnano in qualsiasi momento della giornata: che sia l’ambito lavorativo oppure quello dello svago domestico, le campagne di video marketing sono diventate l’Abc della comunicazione.
Non più, insomma, campagne singole legate a una precisa esigenza del momento – come ad esempio un certo evento – ma progetti di lungo termine, che sempre più spesso prevedono la programmazione di serie intere di video da parte dell’azienda che li coordina.

Quella di guardare video su internet diventa un’abitudine, che stravolge la prospettiva anche per quanto concerne il processo creativo.

Per capire l’entità di questo fenomeno è sufficiente indicare qualche numero, ad esempio sottolineando una tendenza che riguarda la popolare piattaforma di Youtube: per ogni minuto che passa, in media, vengono caricate quattrocento ore di filmati. In prospettiva, per il 2020 ormai alle porte, è possibile ipotizzare che la quasi totalità del traffico su internet verrà occupata proprio da video.

Quali però i trend da seguire per non perdere la bussola? Innanzitutto un concetto chiave, che vale per questo come per molti altri settori: sapersi differenziare.

Youtube e le altre vetrine della rete per fare video marketing

Il panorama del web è senza limiti, inoltre la pura e semplice realizzazione dei video è ormai sempre più intuitiva: tutti possono farli, con qualsiasi mezzo. Sono tante le vetrine attraverso le quali entrare in contatto con i video o diffonderli.
Ogni singolo social network è in grado di accoglierli, basta pensare a Facebook ma anche a Tik Tok. Ciascuno ha le sue regole e il suo pubblico, ecco perché è importante scegliere bene il canale al quale rivolgersi specie quando si investe in un piano di marketing.

In crescita c’è anche un trend che riguarda la formazione di personale per la realizzazione e il coordinamento dei video, come ad esempio il cosiddetto “head of video”. Si tratta di nuove figure aziendali che assicurano la gestione delle questioni di settore, senza bisogno di rivolgersi a fornitori esterni.
Viviamo in un’era dove la comunicazione è sempre più emozionale e interdigitale: le immagini, specie se in movimento, rappresentano una risorsa incredibile a disposizione degli operatori del marketing.

Strategie e consigli sul video marketing per andare a segno

Il popolare canale di Youtube è ideale per capire le strategie di video marketing e gli umori che muovono il mercato: si tratta di una piattaforma gratuita e semplice da usare, che richiede conoscenze tecniche limitate. Questo senza dimenticare che monetizzare la propria presenza richiede comunque una fase di studio e ricerca.

Innanzitutto si deve analizzare il panorama e capire i bisogni del target cui ci si rivolge; poi si deve creare il contenuto giusto e di valore. Il consiglio? Cercare di raccontare al meglio e in modo sintetico (spesso gli utenti non hanno il volume attivo, è essenziale la presenza di sottotitoli) quale sia l’identità dell’azienda attraverso i filmati.

La strategia poi prosegue e va oltre il contenuto di valore, che deve essere correttamente veicolato e diffuso con un metodo integrato, sfruttando social network ma anche blog e newsletter. E poi, naturalmente, c’è da scegliere un titolo chiaro, che faccia subito capire di cosa si parla e che comprenda – in 60 caratteri – la parola chiave scelta.

Cosa possiamo fare per te

Se desiderate saperne di più o siete interessati ad un servizio di marketing digitale di elevata qualità, LinkJuice è l’agenzia di digital PR, link building, seo e brand reputation (reputazione online) che può supportare al meglio la tua idea di business digitale e seguirti step by step per potenziarlo al massimo, aumentando i ricavi.

Commenti Facebook
Torna su