Come utilizzare Telegram per fare web marketing

Come fare web marketing su Telegram

Per definizione, Telegram è un servizio di messaggistica istantanea basato su cloud che, ad oggi, conta più di 200 milioni di utenti attivi al mese. Veloce, senza limitazioni di spazio, completamento gratuito, sicuro, dal design minimalista e le molteplici funzionalità, ha tutte le carte in regola per essere una tra le app più famose e utilizzate! Scaricando l’applicazione e seguendo i canali giusti, restare sempre aggiornati sulle novità è facile e immediato.

Quello che invece forse non tutti sanno, è che Telegram può essere utilissimo anche nel campo del marketing.

Chi vi si è già avventurato, sicuramente ne avrà compreso il potenziale e avrà capito che non si tratta soltanto di una tradizionale applicazione di messaggistica. Molte aziende e liberi professionisti, infatti, utilizzano proprio questo canale per fornire informazioni di qualsiasi tipo quotidianamente agli utenti, chiedendo spesso anche l’interazione da parte di chi si è unito al loro canale.

Telegram consente l’invio/ricezione di messaggi di testo, multimediali e di file fino a 1.5 GB. Oltre a questo, offre un ventaglio di funzioni molto interessanti. I messaggi, ad esempio, possono essere etichettati con gli #hashtag e ricercati nel motore di ricerca dell’app.
È possibile anche creare gruppi che contengono ben 5000 membri e diffondere contenuti di ogni tipo su canali privati o pubblici. Per i più esperti, le modalità di utilizzo di Telegram aumentano grazie alla possibilità di sviluppare e usufruire dei bot.

Telegram per il business

Come può essere utile, dunque, Telegram a livello di business? Con questa app è possibile creare canali pubblici o privati all’interno dei quali invitare clienti (anche solo potenziali) a iscriversi. A differenza di un gruppo Whatsapp o Facebook, il canale su Telegram è monodirezionale. Gli iscritti non possono pubblicare contenuti o commentarli, hanno solo la possibilità di usufruirne. Ciò significa avere come “seguaci” un gruppo di persone che sicuramente sono interessate a ciò che viene condiviso nel canale e desiderano restare sempre informati sulle novità.

Questo tipo di operazione di marketing è quindi analoga, per alcuni aspetti, alla più tradizionale newsletter. Tuttavia, la forma è quella del messaggio istantaneo, quindi la velocità e la costanza con la quale i contenuti vengono letti sono decisamente più alte.

Content Marketing con Telegram

Quando parliamo di Content Marketing, al giorno d’oggi, è sempre bene tenere in considerazione anche quelli che sono i mezzi di comunicazione più specifici e fino ad oggi meno utilizzati. Questo perché la strategia che si serve dei contenuti è ormai diffusissima e la concorrenza è agguerrita sui canali più in voga.

Gli utenti di Telegram, a differenza di quelli dei social media come Facebook o Instagram, prestano una grandissima attenzione ai contenuti per le ragioni che abbiamo visto nel paragrafo precedente. La loro iscrizione a un canale non è mai casuale o involontaria, perché da quel canale riceveranno aggiornamenti periodici.

Aprire un canale su Telegram significa fondamentalmente poter fare due cose: fidelizzare gli utenti, offrendo contenuti dell’azienda, del blog e così via; diventare un punto di riferimento per il settore di interesse, mostrando agli iscritti materiale prodotto da altri.

Un altro vantaggio riguarda la totale gratuità del servizio. Telegram, infatti, non richiede alcun pagamento per la creazione di canali a scopo promozionale; è sufficiente definire una strategia adatta, l’obiettivo e il target da raggiungere.

Cosa possiamo fare per te

Se desideri saperne di più o sei interessato a realizzare un progetto di content marketing su Telegram, LinkJuice è l’agenzia di digital PR, link building, seo e brand reputation (reputazione online) che può supportare al meglio la tua idea di business digitale e seguirti step by step per potenziarlo al massimo, aumentando i ricavi.

Commenti Facebook
Torna su