TikTok, cos’è e come utilizzarlo al meglio (anche se sei un brand)

TikTok, cos'è e come utilizzarlo al meglio (anche se sei un brand)

Non c’è limite alla fantasia e il posto giusto dove darle libero sfogo in modo creativo è la ormai celebre piattaforma di TikTok, attraverso la pubblicazione di un breve video amatoriale e personalizzabile, di lunghezza compresa tra i 15 e i 60 secondi.

Con questa applicazione, scaricabile gratuitamente su smartphone, i ‘video creator’ possono scegliere tra tanti strumenti per editing, filtri ed effetti, oltre ad una grande libreria musicale per la personalizzazione del contenuto che si andrà a condividere. Si può anche interagire tra utenti, tramite video risposta ma anche accattivanti duetti e sfide.

Lo slogan? E’ semplice e immediato e recita così: ‘make every second count’ (ovvero ‘fai contare ogni secondo’), che si adatta alla perfezione a questi brevi video, ricchi di effetti audio e adesivi, che servono da vetrina virtuale.

Una curiosità: è anche possibile sincronizzare il labiale con la musica che resta in sottofondo. E poi qualche numero: sono stati registrati oltre cinquecento milioni di utenti e più di un miliardo di download dell’applicazione TikTok lo scorso anno, con un trend che appare in crescita anche per il 2019.

La scelta dei giovanissimi e l’intuizione delle aziende

Il target di riferimento, l’utente medio che decide di scaricare TikTok sul proprio cellulare, è quello dei ragazzi nati tra l’anno 1995 e il 2010. C’è una vera e propria migrazione di questi giovani da una piattaforma come Facebook a favore di ‘qualcosa di nuovo’ e pensato per loro, dove poter liberare la creatività. Anche se in realtà, ci sono altri soggetti che possono essere interessati a TikTok e alla sua crescente popolarità. Si tratta dei brand, dal momento che questa applicazione permette alle aziende di fare video marketing, e dunque brand awareness. Come? Attraverso la condivisione di prodotti fatta da influencer che – in questo caso particolare – vengono definiti col neologismo ‘muser’.

In Cina, patria nativa di questa piattaforma, ci sono siti di e-commerce che condividono video in modo da acquisire follower e incrementare il traffico oltre ad acquisti in-app.
E in Italia? Il fenomeno cresce visto che, tra gli altri, anche un brand importante come la squadra dell’Inter ha creato un suo account TikTok per condividere con gli utenti contenuti interessanti.

Una app gratuita e di successo, tra sfide e dirette streaming

Capire come si usa TikTok è intuitivo. Si scarica la app e poi si lancia: l’interfaccia che si apre è simile a Instagram. Si vedono i contenuti di altri utenti, che siano suggeriti oppure legati a profili che si è scelto di seguire. Si possono inoltre vedere e creare video, con musica ed effetti particolari, ma anche seguire account e inviare ‘cuori’ o condividere clip. E’ anche possibile realizzare delle dirette streaming.

Tra le tendenze più popolari ci sono le sfide e i duetti. Quanto alle aziende, uno dei vantaggi dell’aprire un proprio canale è che gli utenti possono entrare sul profilo di quel brand e vedere tutto ciò che viene pubblicato e condiviso.
Si aggiunge una biografia di presentazione sintetica, con una immagine allegata. Inoltre è possibile inserire link che conducano agli altri social network di quell’azienda.

L’importante è che i contenuti che vengono creati siano coinvolgenti per follower e utenti – ricordiamo, soprattutto giovanissimi – e consentano così di centrare i propri obiettivi.

Cosa possiamo fare per te

Se desiderate saperne di più o siete interessati ad un servizio di marketing automation di elevata qualità, LinkJuice è l’agenzia di digital PR, link building, seo e brand reputation (reputazione online) che può supportare al meglio la tua idea di business digitale e seguirti step by step per potenziarlo al massimo, aumentando i ricavi.

Commenti Facebook
Torna su