Snapchat per i brand: come utilizzarlo per fare marketing

Snapchat è il social dell’istantaneità, pensato per essere usufruito da smartphone e sempre più adorato dai millennials, soprattutto in America; ma anche in Europa la piattaforma incrementa ogni il proprio bacino di utenti e nel 2019 ha toccato nella UE quota 50 milioni circa.

Snapchat permette di condividere foto e brevi video della durata di 10 secondi modificati con testi, emoticons, filtri e disegni. E’ una narrazione veloce, del momento, che può essere visualizzata una sola volta oppure restare usufruibile agli altri per 24 ore se inserita in una raccolta.

Proprio il fatto di poter arricchire video e foto con elementi aggiuntivi caratterizza questo social network come un susseguirsi incessante di storie, di racconti di attimi di vita che in quanto tali svaniranno, ma che proprio per questo, in quel momento di visibilità, acquistano grande forza, di storia (storytelling) e di presente/presenza.
Snapchat ha infatti il più alto engagement rispetto a tutti gli altri social network, pari a circa il 60% dei suoi utenti; chi frequenta Snapchat è costantemente connesso e pronto per non perdersi nessuna delle “storie” pubblicate. Per questo è amatissimo da un pubblico di giovanissimi!

Ma come possono fare i brand ad utilizzare Snapchat per il proprio marketing? Cercheremo di capirlo meglio nel prosieguo dell’articolo.

Snapchat per i brand: come utilizzarlo per fare marketing

Snapchat è un social per fare brand awareness, per creare attenzione attorno al marchio, fidelizzare gli utenti e renderli più vicini e partecipi alla “vita” dell’azienda. Con Snapchat non si porta visite al sito o persone interessate all’acquisto su una landing page!

Snapchat è Snapchat, e anche i brand, se vogliono trarne il massimo, devono calarsi nelle sue logiche e realizzare contenuti/storie che un pubblico giovane desideri vedere.

Una strategia di marketing che alcune grandi aziende hanno veicolato con Snapchat è quella ad esempio di creare video virali (simpatici, ironici, coinvolgenti, ecc.) in cui alla fine si fa comparire un codice sconto che vale solo per qualche ora o al massimo un giorno.

In altri casi il brand può chiedere ai propri followers di riprendere in tempo reale un evento o una loro pubblicità e poi ripubblicarla modificata su Snapchat in cambio di un premio.

Potrebbe, ad esempio, essere il social ideale per promuovere in modo diverso l’uscita di un film: 10 secondi di anteprima super coinvolgente che poi cade nell’oblio per suscitare curiosità e attesa…

Snapchat offre anche la possibilità alle aziende di creare speciali filtri personalizzati (da acquistare in base all’ampiezza dell’area geografica per la quale si desidera renderli disponibili agli utenti), così da “brandizzare” in maniera più forte ad esempio la video-promozione di un evento.

Infine, per chiudere questa carrellata sui brand che possono trarre grande vantaggio dall’utilizzo di Snapchat, non possiamo non menzionare il fashion, forse, per sua stessa natura, il settore che più in assoluto si è trovato a proprio agio in questo innovativo social network, dato che si basa esso stesso sull’immagine e sull’effimero dell’apparire.
Molte grandi case di moda utilizzano infatti Snapchat per mostrare il “dietro le quinte” delle sfilate, far intravedere una nuova collezione e svelare nuovi show-room prima ancora che siano inaugurati

Ecco dunque, se hai un’azienda il cui target di riferimento sono soprattutto i giovani tra i 18 e i 34 anni, come puoi provare ad utilizzare Snapchat per coinvolgerli e avvicinarli al tuo brand.

Cosa possiamo fare per te

Se desiderate saperne di più o siete interessati ad un servizio di marketing digitale di elevata qualità, LinkJuice è l’agenzia di digital PR, link building, seo e brand reputation (reputazione online) che può supportare al meglio la tua idea di business digitale e seguirti step by step per potenziarlo al massimo, aumentando i ricavi.

Commenti Facebook
Torna su