Linkedin rete professionale: perché è importante usarlo

linkedin rete professionale

Come spiegare ai tuoi dipendenti l’importanza di usare Linkedin in maniera professionale e soprattutto perché questo ha un ritorno positivo sulla tua azienda.

Creare con una rete professionale con Linkedin è sempre più importante per le aziende. Il social ha toccato solo in Italia la cifra di 15 milioni di utenti attualmente iscritti e rappresenta il terzo motore di ricerca utilizzato, preceduto solo da YouTube e da Google.

Capire come usare Linkedin è, quindi, non solo necessario ma persino indispensabile: per questo appare essenziale fare formazione all’interno del team di lavoro.

Lo abbiamo fatto anche noi di Link Juice a fine novembre, con una lesson tenuta dal nostro marketing manager Fabrizio Procopio.

È stata un’occasione interessante di confronto, attraverso la quale anche noi che lavoriamo tutti i giorni nella comunicazione digitale abbiamo avuto modo di ri-focalizzarci sull’importanza di un network diventato molto più che una semplice bacheca di annunci di lavoro.

Linkedin: come funziona

Utilizzare Linkedin per la propria rete professionale è qualcosa di molto più complesso di quanto non possa apparire a una prima occhiata.

Questo perché pur essendo la piattaforma piuttosto semplice da fruire, sia da mobile che da pc, si rivela ricca di funzioni specifiche e che hanno una logica a sé, diversa da quella degli altri social.

Partiamo dal definire il target di persone che usa Linkedin. Si tratta di un pubblico ben definito, composto da oltre 690 milioni di professionisti che desiderano rapportarsi con altri professionisti.

Come? Andando alla ricerca di notizie legate alla posizione, alla carriera, al brand, sempre rispetto allo specifico settore di appartenenza e perciò ulteriormente targetizzabili.

Un pubblico piuttosto attivo, il 40% lo è su base giornaliera: su Linkedin la rete professionale realizzabile comprende contatti di diverso tipo, ovvero esperti, consulenti, collaboratori, dove ogni persona può porsi contemporaneamente secondo più livelli.

Stiamo parlando perciò di un social con cui rimanere aggiornati e sviluppare il business. Coinvolgendo in primo luogo quanti già lavorano all’interno dell’azienda.

Come usare Linkedin: 5 consigli interessanti

Proponiamo di seguito cinque consigli su cui siamo rimasti tutti d’accordo in seguito alla formazione fatta all’interno dell’azienda, funzionali a ottimizzare la rete professionale linkedin.

Come si usa Linkedin: il profilo

La prima cosa da curare su un social come Linkedin è il profilo, il quale rappresenta molto più di un semplice biglietto da visita, risultando una vera e propria interfaccia relazionale. Gli aspetti a cui prestare attenzione sono soprattutto i seguenti:

  • Immagine del profilo. È importante che la foto sia professionale, rispecchi la personalità e soprattutto risulti recente. Va benissimo un’immagine frontale, con il viso in primo piano.

  • Immagine di copertina. È molto più di uno sfondo: definisce anch’essa la tua personal identity.

  • Informazioni. È essenziale che siano chiare, aggiornate, ben esplicitate. Buona l’idea di creare una piccola descrizione che racconta qualcosa di più su di sé.

  • Formazione. Non servono molte parole, ma è importante mettere nero su bianco dove si sono conseguiti i titoli di studio e quando. Ad esempio, indicando l’ateneo universitario di riferimento si avrà modo di trovare diversi collegamenti interessanti.

La rete professionale su Linkedin

Su Linkedin, la rete professionale è prioritario che rispecchi il proprio settore di appartenenza e volendo gli interessi personali.

Non va bene, quindi, coinvolgere la prima persona che capita a tiro: è essenziale che i contatti siano pertinenti rispetto al proprio percorso lavorativo o a quello che si desidera intraprendere, qualora si avesse poca esperienza.

Il coinvolgimento è importante che interessi una tipologia di utenti precisa. La rete professionale Linkedin, in sostanza, non può coinvolgere chiunque.

Crea contenuti professionali

Un aspetto fondamentale rispetto a come usare Linkedin è la creazione dei contenuti, i quali presentano standard in costante evoluzione.

Al momento è possibile pubblicare tre tipologie differenti di testi: post, carosello e articolo nativo. Qual è la migliore? Dipende dal messaggio che si vuole comunicare.

L’idea più valida è sicuramente quella di alternare le tre opzioni, integrandole quando possibile l’una con l’altra. Mantenendo una certa costanza nella pubblicazione: se hai poco tempo basta un post al mese, purché di qualità.

Dai voce alla tua azienda

Realizzare una rete professionale Linkedin vuol dire non solo portare linfa vitale alla propria professionalità, ma anche alla propria azienda, a maggior ragione se si lavora come freelance o liberi professionisti.

Il modo ottimale è quello di interagire con i propri contatti, facendo networking, dimostrandosi interessati e attivi nel condividere i contenuti altri.

Per farlo ci sono diversi modi, e tra questi uno dei più validi è utilizzare l’opzione “condividi con la tua opinione”. Vale molto più di un semplice like.

Il consiglio in più

Come sempre nella vita professionale, anche su Linkedin l’autenticità paga. Rappresenta un valore aggiunto, perciò meglio mostrarsi per quello che realmente si è fatto, per quello che si è.

Il tone of voice è necessario non sia mai sopra le righe: preferibilmente umile, equilibrato, originale. In questo modo e con gli accorgimenti che ti abbiamo suggerito, creare con linkedin una rete professionale capace di fare la differenza verrà naturale.

Un passo in più per farsi notare e favorire il business della propria azienda.

Conclusione: Linkedin rete professionale

L’azienda è fatta da persone. Mettere a disposizione le informazioni rispetto alla propria professionalità su Linkedin rappresenta un valore aggiunto per entrambe le parti: le competenze, il know how e l’aggiornamento del singolo diventano, di conseguenza, anche quelle dell’azienda. Cos’è l’azienda se non un insieme di persone?

Questo social offre la possibilità di conoscere partner, collaboratori, colleghi: creando con loro relazioni e avendo nuovi stimoli per migliorarsi a livello lavorativo e allo stesso tempo riuscendo a ottenere opportunità nuove per il business. Ecco perché è importante apprendere come usare ad hoc un social quale Linkedin per la propria rete professionale.

 

campanellina-blu Vi invitiamo a cliccare sulla Campanellina Blu in basso a sinistra per ricevere una notifica sulle nuove pubblicazioni.