Scrivere bene sapendo applicare le tecniche SEO e quelle del copywriting persuasivo non è l’unico criterio necessario per rendere un testo realmente piacevole e soprattutto efficace. Ciò che serve per rendere perfetta una strategia di copywriting persuasivo è un titolo che sia giusto e preciso. Che sappia, insomma, raccontare in poche, anzi pochissime, parole cosa troveranno gli utenti in quel testo.

Il primo consiglio per te che vuoi scrivere un titolo efficace è: mai accontentarti perché puoi sempre fare di più ed è quello che devi chiedere a te stesso ogni volta che leggi il titolo. Fino a quando ci sarà un particolare che non ti convince pensa e revisiona, alla fine troverai quello giusto. Se saprai trovare il titolo perfetto (per quel testo) il lavoro più complesso sarà fatto. Poi ci sarà da scrivere il contenuto, ma quella è un’altra storia.

Detto questo, è indispensabile avere ben chiaro che il titolo è la chiave del successo di un testo di qualunque tenore esso sia. Per renderlo perfetto oltre a scriverlo e riscriverlo infinite volte dovrà essere chiaro, brillante e incisivo. Non è facile, lo sappiamo, ma è possibile e questo è ciò che devi pensare quando ti siedi davanti al pc e lavori buttando giù parole su parole.

Una precisazione: se utilizzi WordPress avrai lo spazio per l’h1 che è il titolo che tutti vedono sul sito/blog e lo spazio per il tag title che invece è la parte che ha più peso sul motore di ricerca. Possono anche non essere uguali, ma questo sarai tu a deciderlo.

Sia chiaro, ci sono almeno tre caratteristiche che un titolo giusto ed efficace deve avere e sono: informazione, persuasione e ottimizzazione SEO. Del resto, avrai capito ormai che tutto ruota intorno a questi elementi così tanto preziosi da essere considerati dei veri e propri gioielli della scrittura per il web.

I numeri all’inizio dei titoli sono davvero efficaci, ma non devono essere l’unico criterio da seguire, altrimenti sarà tutta fatica sprecata. Scrivere sempre con la stessa tecnica a lungo andare annoierà il lettore. Creatività e chiarezza rendono un titolo quasi perfetto. Quasi, perché ci sono anche altre regole da non dimenticare.

Una tecnica molto usata in questi ultimi tempi è quella del titolo-domanda. Porre domande agli utenti rende la comunicazione più efficace e più interessante. In questo modo si crea un’interazione che porterà l’utente a continuare la lettura del testo vero e proprio. La tradizionale call to action non passa mai di moda, segno che resta ancora uno dei sistemi più efficaci per attirare i lettori e di conseguenza i potenziali clienti.

Come fare per”, meglio noto come how to è un modo sempre efficace per pensare al titolo. Devi però essere bravo a non sembrare banale come questa tipologia di titolo potrebbe portarti a fare, a essere brillante nonostante il tema non aiuti molto e, soprattutto, ad aggiungere qualcosa anche nel titolo rispetto di tutti gli altri testi presenti nel web sullo stesso argomento.

Commenti Facebook