SEO on page e off page

Ci sono due percorsi paralleli che devono essere seguiti nell’ambito di una perfetta strategia di ottimizzazione per i motori di ricerca. Stiamo parlando di SEO on page e off page, step entrambi cruciali da compiere – anche se diametralmente opposti come fronte operativo – affinché una campagna SEO possa essere di successo.

Con la terminologia SEO on page si intende in pratica l’argomento o il tema principale che viene trattato in pagina o su un sito internet. Mentre invece con SEO off page si fa riferimento al livello di popolarità e all’autorevolezza del portale stesso. Sono i fattori di SEO on page a determinare in gran parte il successo di una pagina (ciò per cui si classifica), mentre il posizionamento nella SERP dei motori di ricerca – più o meno in alto nel ranking complessivo – sarà dovuto soprattutto agli elementi off page.

Cos’è la SEO on page e perché è importante

Ci sono alcuni accorgimenti che possono essere presi direttamente all’interno di un portale per fare in modo di migliorarne il posizionamento nei risultati di ricerca. E’ questa, in estrema sintesi, la mission della SEO on page. Vediamo allora su quali elementi è possibile nello specifico andare a intervenire per migliorarla

In primis bisogna indicare il tag title, elemento preso in grande considerazione dai motori di ricerca e dunque degno di assoluta attenzione. E’ il titolo di una pagina web, dovrebbe contenere le parole chiave ed essere pensato per gli utenti della Rete che sono sempre in cerca di info e consigli. Dev’essere, brevemente, espressione dei contenuti presenti sulla pagine e capace di comunicarne il tema. La sua massima lunghezza è di 60 caratteri: limitando questa lunghezza si evitano inconvenienti come i titoli incompleti nelle pagine dei risultati (la leggibilità ne risente). 

Meta tag, contenuti e struttura dell URL

C’è poi il meta tag, ovvero una infarinatura di un paio di righe il cui obiettivo è spiegare in estrema sintesi di che cosa si parla nella pagina di riferimento. E’ importante sapere che è il meta tag a comparire nella SERP del motore di ricerca, dunque dev’essere di grande impatto e accattivante per i lettori

Per quanto riguarda invece la struttura dei contenuti, sarà importante disporre in maniera corretta titolo (H1) e sottotitoli (fino ad H6). Spetta a queste frasi in rilievo il compito di guidare la lettura e introdurre l’argomento di nuova trattazione: l’utente scansiona infatti con gli occhi la pagina e va rapidamente in cerca delle info. 

Anche la struttura dell’URL – che dev’essere ‘SEO friendly’ – è importante per massimizzare il risultato. Occorre che siano brevi e contenenti le keywords. Niente simboli, concentratevi sul tema che viene trattato dalla pagina. 

Alt text, velocità di caricamento delle pagine e collegamenti 

Diamo uno sguardo pure al testo alternativo (alt text) per le immagini. Questo, serve ai software di screen reader per offrire supporto ai non vedenti che vogliono capire cosa contengono le immagini. Qui la presenza di keywords e di una breve descrizione pertinente aiuterà i motori di ricerca a capire cosa contenga una pagina. 

Per una migliore esperienza utente occorre puntare sulla velocità di caricamento delle pagine, maggiore sarà quest’ultima tanto più basso sarà il tasso di abbandono. Senza contare l’importanza rivestita dai contenuti, che devono essere utili per l’utente oltre che di buona qualità

La user experience passa anche da una corretta ottimizzazione dei siti per i device elettronici come tablet e smartphone (è la capacità di adattarsi a qualsiasi tipo di supporto). La SEO on page, infine, si occupa anche della strutturazione dei collegamenti interni: i motori di ricerca vengono supportati nel processo di indicizzazione e la navigazione risulta agevolata. 

Cos’è la SEO off page e perché è importante

L’obiettivo che viene perseguito dalla SEO off page, tramite l’ottenimento di link da portali diversi, è l’aumento di autorità di un dominio. L’elemento principale che orienta il successo di un progetto è rappresentato dal numero di backlink e loro qualità. Per prima cosa si devono produrre e diffondere – in primis tramite i social media – contenuti di qualità cui sia desiderabile linkarsi. Inoltre sarà importante ottenere guest post su siti correlati con link di rimando al proprio portale. La link building insomma è uno step cruciale per avere successo. 


Sarà necessario mixare naturalmente SEO on page e off page per massimizzare le conversioni, ovviamente bisogna partire dalle ‘fondamenta’ prima di tirare su la casa. Ecco perché è buona norma focalizzarsi per prima cosa sulla SEO on page e, in seguito, sulla off page.

Cosa possiamo fare per te

Se desiderate saperne di più o siete interessati ad una attività di Link Building di elevata qualità, LinkJuice è l’agenzia di digital PRlink buildingseo e brand reputation (reputazione online) che può supportare al meglio la tua idea di business digitale e seguirti step by step per potenziarlo al massimo, aumentando i ricavi.

Ultimo aggiornamento:16/02/2021

Commenti Facebook
Torna su