Marketing etico: la sua filosofia e le sue regolo d’oro

Marketing etico

Onesto, sincero, trasparente, responsabile. Il Marketing Etico rappresenta una vera e
propria filosofia che, se seguita, interessa tutte le attività di marketing di un’azienda.

Un vero esperto di questo argomento è Emmanuele Macaluso, che con la pubblicazione del
Manifesto del Marketing etico ha messo nero su bianco quello che è il codice da seguire e
le buone pratiche fondamentali per rispettare gli acquirenti e non prendersi gioco di loro.

Per capire come funziona, vediamo prima di tutto insieme quali sono alcuni dei principi sui
quali si basa il marketing etico
:

  • Le comunicazioni di marketing devono mantenere lo standard comune di verità
  • La pubblicità deve chiaramente distinguersi dai contenuti che trattano news e forme di intrattenimento
  • I marketers devono essere chiari riguardo a chi pagano per promuovere i loro prodotti
  • I consumatori devono essere trattati con rispetto in base alla natura del prodotto e del consumatore
  • La privacy dei consumatori non deve mai essere compromessa

Perché scegliere il marketing etico

L’etica, lo sappiamo, non è qualcosa di ben definito. Parlare di giusto e sbagliato in maniera univoca e oggettiva, è pressoché impossibile. Nel caso del marketing etico, l’obiettivo non è certo decidere dove stia il buono assoluto e dove il cattivo assoluto.
Quello che si intende fare è fornire delle linee guida da seguire per orientarsi, cercando di applicare l’etica al marketing per dare particolare risalto e attenzione alla morale umana.

Si parla della cosiddetta responsabilità sociale all’interno delle aziende, che ha come diretta conseguenza la valorizzazione di tutta una serie di aspetti delle aziende stesse. Non si tratta però di aspetti tangibili, connessi alla produttività, alla funzionalità o al profitto.

Piuttosto, il marketing etico spinge le aziende a fare un’analisi critica di sé e modificarsi focalizzando gli sforzi sulla sicurezza, la salute, l’ambiente, il rispetto per i consumatori, l’interesse per la cultura. Tutto ciò ripaga, specialmente nella realtà verso la quale ci stiamo avviando.

In un mondo dove l’informazione corre veloce, i consumatori diventano più esigenti e consapevoli. Le vecchie tecniche di marketing che tendevano a persuadere con ogni mezzo il pubblico, stanno diventando via via obsolete e controproducenti.
Il futuro del marketing è etico e solidale.

Le realtà che hanno aderito ai principi del marketing etico sono sempre di più, mosse dalla voglia di vivere in un mondo migliore, dove equità e rispetto sono pilastri portanti.

Quando un’azienda decide di convertirsi alla filosofia del marketing etico, per così dire, prima di tutto deve fare un’analisi dei clienti che ha e dei mercati nei quali opera. Poi, deve scegliere punto per punto come si svolgerà la promozione di un prodotto/evento o brand con l’obiettivo di bilanciare la persuasione e la trasparenza.

Viene compilato un codice etico o una carta della sostenibilità nella quale vengono dichiarate strategie che non hanno impatto negativo né sull’ambiente, né sulle persone. Questo, oltre ad avere un risvolto positivo dal punto di vista umano, fa sì che i consumatori acquistino maggiore fiducia nell’azienda.

Inoltre, in un mercato nel quale viene data importanza all’etica, anche la concorrenza diventa leale e costruttiva.

Cosa possiamo fare per te

Se dopo tutte queste informazioni hai deciso di intraprendere un percorso di marketing etico supportato da una strategia di social media marketing e/o brand marketing che gli dia risalto e grande visibilità, LinkJuice è l’agenzia di digital PR, link building, seo e brand reputation (reputazione online) che può supportare al meglio la tua idea di business digitale e seguirti step by step per potenziarlo al massimo, aumentando i ricavi.

Commenti Facebook
Torna su