fbpx
long form content

Sappiamo bene quanto sia importante offrire contenuti di qualità agli utenti della Rete. Attraverso le informazioni veicolate è infatti possibile agire a tutto campo, in primis sulla brand reputation, mettendo in evidenza pregi e valori aziendali. Questa attività è molto importante in ottica SEO. Ecco perché occorre strutturare una strategia di content marketing efficace e a lungo termine, comprendendo anche la realizzazione di long form content. In questo modo si potranno sempre mantenere i riflettori accesi, dialogando con le persone nel nome di correttezza e completezza

I motori di ricerca vanno costantemente a caccia di articoli ricchi e approfonditi, sia dal punto di vista dell’argomentazione che della capacità informativa. Devono essere in grado di rispondere ai dubbi e ai quesiti più popolari in Rete. Inoltre, devono possedere anche un certo stile grafico, in modo da migliorare la user experience e stimolare l’engagement. Sempre più spesso si sceglie di creare e veicolare contenuti che vengono definiti ‘long form content’. Vediamo insieme di che cosa si tratta. 

Obiettivo e struttura del ‘contenuto lungo’

L’obiettivo di un long form content, ovvero di un contenuto ‘lungo’, deve essere innanzitutto riuscire a intercettare un ampio numero di keywords. In questo modo, può posizionarsi al meglio nella SERP di Google. La lunghezza del testo, inoltre, dovrà essere considerevole. Su questo punto non c’è un vero accordo e le teorie si intrecciano, ad ogni modo sarà corretto affermare come vi siano scuole di pensiero che parlano di 7/800 parole ma anche di 1500

Per quanto riguarda poi la struttura del long form content, vero e proprio testo di approfondimento, dovremo innanzitutto prevedere una introduzione: qui si offrirà una prima infarinatura relativa all’argomento in oggetto. L’obiettivo è ‘agganciare’ chi si trova a leggerla in modo da invitarlo a proseguire. Il corpo centrale, suddiviso in paragrafi, conterrà tutti gli approfondimenti che si reputano necessari e utili al lettore. Si potrebbe parlare di una struttura a piramide rovesciata: si comincia dai concetti generali, per andare via via sviscerando i dettagli e le info di approfondimento e contestualizzazione che condurranno lentamente alla conclusione del testo. 

Per quanto riguarda quelle che in gergo tecnico vengono definite headline H2, H3, H4 – ovvero i titoletti dei paragrafi – dovranno offrire spunti di riflessione. Ovvero, suggerire in sintesi le info che si troveranno di seguito. Le caratteristiche distintive del long form content sono essenzialmente relative alla maggior lunghezza di corpo centrale e approfondimenti rispetto a un testo ‘normale’ e alla capacità di rispondere con completezza alle domande legate al tema in oggetto. 

I vantaggi di strutturare dei long form content


Il contenuto lungo può ricevere un maggior numero di link in entrata e grazie alla sua completezza ha maggiori probabilità di essere condiviso sulle piattaforme social. E’ possibile anche agire monitorando la metrica relativa al tempo speso in pagina, così da mettere a fuoco il gradimento dell’utente. E’ chiaro che imbarcarsi nella strutturazione di un contenuto molto lungo ha senso solo e unicamente quando vi sia un tema forte, sul quale non mancano le cose da dire e approfondire. La fase di approfondimento e analisi, che viene fatta a monte, serve proprio a stabilire elementi come questo. Alla base di tutto vi è l’individuazione dell’argomento chiave, cui segue la fase di keyword search e perfezionamento grafico. La presenza di immagini ad hoc consentirà di agire sul ritmo di lettura, migliorando anche il posizionamento su Google Immagini.

Cosa possiamo fare per te

Se desiderate saperne di più o siete interessati ad un servizio di social media marketing su Instagram di elevata qualità, LinkJuice è l’agenzia di digital PRlink buildingseo e brand reputation (reputazione online) che può supportare al meglio la tua idea di business digitale e seguirti step by step per potenziarlo al massimo, aumentando i ricavi.

Ultimo aggiornamento: 27/11/2020

Commenti Facebook
Torna su