fbpx
Google UpDate Gennaio 2020

Per chi si occupa di SEO e segue costantemente svariati progetti, ogni volta che Google proclama un update di una certa consistenza (perché comunque piccoli “aggiustamenti” minori all’algoritmo vanno continuamente in esecuzione), un po’ di preoccupazione comincia a serp-eggiare… il lavoro svolto sarà premiato o bocciato? Vedrò il grafico di Analytics impennarsi verso l’alto o subire una vertiginosa caduta? Che poi, per molti siti, ciò si traduce in perdita di entrate economiche e di lavoro, mica roba da niente. Quindi, quasi quasi, la speranza segreta di molti è di non venire toccati e restare sullo stesso livello di traffico pre-update, accontentandosi per il momento e poi si vedrà.

Ma non è certo questo il momento storico, a livello SEO, per accontentarsi. E’ anzi un periodo di grande stravolgimento, a cui abbiamo già accennato nell’articolo relativo al penultimo update importante di Google, ovvero BERT e anche in quello dedicato a come fare SEO nel 2020.

Le cose stanno cambiando molto velocemente, soprattutto per il contributo sempre più consistente derivante dalle ricerche di tipo vocale e l’impiego da parte del colosso di Mountain View di tecnologia inerente il machine learning e l’intelligenza artificiale.

Ci stiamo allontanando sempre di più da una SEO legata strettamente alle “keywords” per andare verso una più rapportata al reale intento di ricerca degli utenti e alla soddisfazione dei loro bisogni e della loro ricerca di una fonte affidabile.

Google UpDate Gennaio 2020: ecco i primi riscontri

Ecco l’immagine dell’annuncio dato da Google attraverso il suo account ufficiale Twitter, il 13 Gennaio, dell’avvio di un nuovo importante Core UpDate algoritmico.

Google UpDate Gennaio 2020: ecco i primi riscontri

L’aggiornamento sarà lanciato a distanza di ore in tutte le lingue e l’invito che Google fa in questi casi è sempre quello di non allarmarsi e di non fare nulla, perché in preda al panico si possono commettere gravi errori che potrebbero addirittura peggiorare la situazione.

Una cosa invece da fare sarebbe quella di tenersi costantemente aggiornati sulle linee guida dei quality raters in quanto, come fa notare Gennaro Mancini in un post sul blog di SeoZoom, sembra esserci un collegamento abbastanza stretto tra gli aggiornamenti apportati a tale documentazione e il lancio di nuovi UpDate algoritmici.

E siccome però nessuno di noi è “Google”, e i SEO possono cercare di capire l’algoritmo, per quanto possibile, solo osservandone gli effetti, vediamo, attraverso un articolo di searchengineland.com, cosa stanno osservando in questi giorni le principali agenzie di software SEO del mondo.

Google UpDate Gennaio 2020: cosa sta accadendo

RankRanger SEO Software.
Le nicchie YMYL (“Your Money Your Life”, “i tuoi soldi, la tua vita”) sono state colpite molto duramente. Siamo davanti ad un update molto impattante con le nicchie Health and Finance (Salute e Finanza) che stanno subendo grosse oscillazioni, soprattutto per quanto riguarda le prima 10 posizioni.

SEMRush SEO Software.
Anche in questo caso si è concordi nel ritenerlo un aggiornamento molto importante, che in maniera più o meno pesante sta coinvolgendo praticamente tutti i settori. Le categorie più instabili, secondo SEMRush, sono quelle relative a Giochi, Arte e Spettacoli, e Finanza. 
Invece, sempre secondo SemRush, i primi 10 siti web in lingua inglese che al momento hanno tratto maggior vantaggio dall’update sono: Dictionary.com, Hadith of the Day, Discogs, ABSFairings, X-Rates, TechCrunch, ShutterStock, 247Patience, GettyImages e LiveScores.com. I primi dieci perdenti sono stati mp3-youtube.download, TotalJerkFace.com, GenVideos.io, Tuffy, TripSavvy, Honolulu.gov, NaughtyFind, Local.com, RuthChris e Local-First.org.

SISTRIX SEO Tool.
Sono certamente i domini collegati ad argomenti YMYL ad aver subito le maggiori oscillazioni, ma non tutti in negativo; infatti, alcuni che in precedenza erano stati colpiti adesso hanno riguadagnato posizioni. Una cosa interessante da notare: le fluttuazioni assolute sembrano diminuire con ogni aggiornamento; questo significa che Google sta diventando sempre più sicuro della sua valutazione e non si discosta tanto dalla valutazione precedente.

Questa è dunque la migliore panoramica che possiamo estrapolare al momento relativamente al Core UpDate di Google del 2020. Se il vostro sito è stato colpito, spesso è consigliabile fare un passo indietro sull’intero progetto e su come lo state portando avanti; da ora in avanti sarà sempre più necessario avere una visione molto ampia e non focalizzata all’estremo sul tentativo di posizionare parole chiave per generare traffico.

Cosa possiamo fare per te

Se desiderate saperne di più o siete interessati ad un servizio di marketing digitale di elevata qualità, LinkJuice è l’agenzia di digital PR, link building, seo e brand reputation (reputazione online) che può supportare al meglio la tua idea di business digitale e seguirti step by step per potenziarlo al massimo, aumentando i ricavi.

Commenti Facebook
Torna su