fbpx
google my business

Nello scorso articolo in cui parlavamo della necessità di un sito web, abbiamo parlato di Google my Business. Questo strumento che mette a disposizione Google ti aiuta a raggiungere clienti che effettuano una ricerca localizzata, mostrandogli una scheda con tutte le informazioni di cui hanno bisogno tra cui:

  • Orario dell’attività;
  • Indirizzo con annessa mappa;
  • Il sito web;
  • Il numero di telefono.

Ovviamente per un’attività locale è fondamentale possederne una, dato che la maggior parte delle volte le persone cercano solamente delle informazioni relative ad un’attività locale.

Anatomia della scheda Google my Business

Prima di tutto ci preme dirti che questo servizio è offerto gratuitamente da Google, basterà avere un account gmail e potrai fare l’accesso e configurare la tua scheda. Vediamo però com’è fatta e che tipo di informazioni possiamo inserire al suo interno.

Sulla sinistra troverai un menù che ti permette di navigare tra le varie funzionalità della scheda, di default sarai indirizzato alla scheda home dove troverai un riassunto delle attività svolte. Passiamo quindi direttamente alla scheda informazioni dove potrai inserire il nome dell’attività, il settore, gli orari e tutti quei dati che potrebbero servire ai clienti per trovarti online. Le modifiche che effettuerai sulla scheda non verranno prese automaticamente da Google, ma saranno prima controllate e poi autorizzate. Se vendi dei prodotti online potrai anche inserire i prodotti in una di queste schede. La possibilità di personalizzazione insomma sono molte, ma comunque limitate rispetto ad un sito web.

Nella scheda delle recensioni troverai le recensioni che vengono effettuate sulla tua attività, lì sopra potrai rispondere alle recensioni dei clienti e vedere che cosa dicono di te le persone.

La scheda più importante è quella relativa alle statistiche dove troverai tutta una serie di dati sul comportamento che hanno le persone sulla scheda. Troverai ad esempio il numero di volte che hanno chiesto di visualizzare indicazioni stradali, oppure il numero di volte che ti hanno chiamato partendo proprio dalla scheda.

Google my Business inoltre permette di realizzare dei post (testo e immagine) che vengono pubblicati. Anche in questo caso avrai tutta una serie di statistiche sul funzionamento dei vari post che pubblichi.

Le potenzialità della scheda Google my business

Insomma direi che è chiaro come mai un’attività locale dovrebbe avere una di queste schede: solitamente le persone effettuano delle query del tipo: “servizio + località” e questa scheda permette di posizionarsi all’inizio con un relativo lavoro di ottimizzazione. Tuttavia ha il contro che risulta sicuramente meno personalizzabile di un sito web ecco perché noi solitamente consigliamo di avere entrambe le cose, affinché i difetti di entrambe si possano bilanciare. Ricordati quindi di postare spesso e di dare sempre un’occhiata alla sezione delle statistiche dove troverai sicuramente dati molto interessanti sul comportamento dei tuoi clienti.

Cosa possiamo fare per te

Se desiderate saperne di più o siete interessati ad un servizio di marketing digitale di elevata qualità, LinkJuice è l’agenzia di digital PRlink buildingseo e brand reputation (reputazione online) che può supportare al meglio la tua idea di business digitale e seguirti step by step per potenziarlo al massimo, aumentando i ricavi.

Commenti Facebook
Torna su