fbpx

Quando si tratta di impostare la perfetta strategia di marketing digitale bisogna fare mente locale sull’importanza di conoscere, analizzare e monitorare quelle che sono le diverse fonti di traffico di un determinato sito. Questo percorso consente di riuscire a scoprire in che modo gli utenti ‘sbarchino’ su un portale e, dunque, quali siano i punti di forza di quest’ultimo.

È chiaro infatti che, a seconda del sito e della sua mission, sono diverse le fonti di traffico, ma soprattutto gli strumenti grazie ai quali si può agire su di esse, incrementandole. Si devono individuare i canali più interessanti, mettendo sempre al centro la pubblicazione di contenuti utili e di valore che possano rispettare le aspettative del pubblico utente. L’obiettivo delle strategie di digital marketing è l’incremento della visibilità relativamente a un determinato progetto. Occorre strutturare un percorso per far sì che le visite giornaliere siano sempre in aumento – a prescindere dal fatto che si parli di un blog, di un ecommerce oppure di un sito aziendale e così via – In più quello stesso traffico dovrà essere anche analizzato e monitorato. Le statistiche potranno essere agevolmente seguite per esempio sfruttando Google Analytics e SEMrush: un passaggio cruciale per riconoscere potenzialità e criticità.

Fonti di traffico online, una suddivisione per categorie

Il traffico online può essere suddiviso in categorie a seconda della sua origine, volta per volta. Così avremo in primis il traffico organico, quello che proviene direttamente da Google e dagli altri motori di ricerca. Il riferimento è a quelle visite che il portale ottiene in relazione al buon posizionamento con una keyword, che gli varrà il fatto di apparire nella prima pagina dei risultati (SERP). Ma come si incrementa il traffico organico? L’ideale è rivolgersi a un team di specialisti, in generale comunque è essenziale creare e diffondere contenuti interessanti scritti seguendo le regole del SEO copywriting.

Il traffico che deriva da backlink e menzioni ai propri contenuti è invece detto ‘referral’. Visibilità del portale e posizionamento delle pagine possono migliorare molto grazie alla strutturazione di una rete di backlink.

Senza dimenticare, specie di questi tempi, il traffico che deriva direttamente dai social network. Tra questi il riferimento è in primis a Facebook e Instagram ma anche Twitter e LinkedIn. In questi particolari contesti la strutturazione in una strategia di comunicazione performante è l’Abc del successo. 

È anche dalle inserzioni pubblicitarie che arriva una parte importante del traffico di un sito. Si parla di traffico a pagamento: grazie a banner e inserzioni calibrate ad hoc gli utenti vengono guidati a determinate pagine ritenute strategiche. Grazie a questo tipo di traffico diventa possibile capire quali sono le keyword preferite dal pubblico target.

Infine facciamo un accenno anche al traffico cosiddetto diretto, quello che viene generato dalle persone che digitano sulla barra di ricerca l’esatto indirizzo di un sito. 

Le strategie per aumentare il traffico verso un sito

Abbiamo accennato all’importanza dell’analisi e del costante monitoraggio delle fonti di traffico verso un portale, a prescindere dalle tipologie di quest’ultimo. Ad essere diverse, però, sono le strategie per incrementarle. Nel caso in cui si tratti di un portale e-commerce, ci sono alcuni super brand che difficilmente si possono battere in fatto di miglior posizionamento (Amazon su tutti). Se però parliamo di nicchie di mercato da conquistare c’è margine e allora sarà importante fare mente locale sulla necessità di investire in SEO. I social network, inoltre, rappresentano forse la principale valvola di sfogo per gli eshop: sono trafficati a ogni ora e da un pubblico trasversale. Senza contare che si può ovviamente ricorrere anche agli annunci a pagamento per generare traffico, anche se non vi è certezza per quanto riguarda la conversione finale. 

Nel caso si abbia intenzione di incrementare il traffico verso un blog, oltre alla strada di Google News, è possibile agire al meglio attraverso i social. Il segreto sta nel copywriting persuasivo, nella forza dei titoli e nella capacità di diffondere contenuti che poi diventano virali. Infine uno sguardo al portale aziendale, per il quale l’apertura e il costante aggiornamento di pagine business risulteranno step cruciali sulle piattaforme social in ottica di incremento del traffico. Il traffico organico potrà aumentare grazie alla presenza di un blog interessante nel sito (attenzione alle parole chiave) e si potrà ricorrere alle inserzioni per quanto concerne il traffico a pagamento.

Cosa possiamo fare per te

Se desiderate saperne di più o siete interessati ad un servizio di marketing digitale di elevata qualità, LinkJuice è l’agenzia di digital PRlink buildingseo e brand reputation (reputazione online) che può supportare al meglio la tua idea di business digitale e seguirti step by step per potenziarlo al massimo, aumentando i ricavi.

Ultimo aggiornamento: 20/10/2020

Commenti Facebook
Torna su