Cosa sono i contenuti evergreen e come scriverli al meglio

Cosa sono i contenuti evergreen e come scriverli al meglio

Ci sono outfit e motivi musicali che non passano mai di moda, canzoncine dal ritmo ‘azzeccato’ che tornano sempre in mente così come indumenti capaci di attraversare indenni le epoche storiche. Dalle sneakers ai leggings, passando per i marsupi da donna. E lo stesso può accadere con determinati contenuti del web che, in pratica, non invecchiano mai. Sì, insomma, possiamo considerarli dei veri e propri ‘evergreen’.

Sono pubblicazioni studiate e impostate in modo tale da essere sempre utili e non contestualizzate nel tempo. C’è un’approfondita fase di studio che anticipa il loro lancio in rete e che si svolge attraverso un’attività specifica che prende il nome di seo copywriting. E’ essenzialmente la combinazione tra una buona scrittura e l’ottimizzazione per motori di ricerca: senza dubbio decisiva all’interno di un corretto piano di content marketing di successo.

Un contenuto evergreen, per sua essenza, è e sarà sempre in grado, potenzialmente, di offrire proprio quelle informazioni che il lettore-tipo sta cercando.

Bisogna iniziare facendo il punto su un elemento chiave, ovvero stabilire se quel determinato topic potrà sempre suscitare l’interesse del pubblico. Per creare un articolo ‘sempreverde’ si dovrà partire dalle ricerche degli utenti in relazione a una certa ‘keyword’, magari con l’ausilio di tool specifici come SeoZoom e Semrush: l’obiettivo è capire quale sia il livello di interesse globale verso un determinato tema.

Diversamente da quanto accade con un articolo che contiene una notizia, o con un post che diventa virale perché rilanciato sui vari social network, – per i quali, dopo un’iniziale impennata, ci sarà un calo fisiologico di interesse – il contenuto evergreen rimarrà sempre sulla cresta dell’onda. Non punta a fare leva sull’aspetto emotivo collegato all’argomento trattato, ma va dritto al punto: dà un’informazione, soddisfa una curiosità, offre un consiglio in stile tutorial.

Alcuni esempi di argomenti per contenuti evergreen

E’ essenziale evitare di inserire in un contenuto evergreen tutti quei dettagli che possano essere suscettibili di invecchiamento, come ad esempio date, leggi e concetti che potrebbero venire ribaltati anche nel giro di qualche giorno.

Il consiglio è quello di analizzare sempre tematiche di carattere generale, ripulendo il testo da una terminologia troppo tecnica che rischierebbe di far saltare l’utente su un altro sito. L’obiettivo principale resta quello di creare contenuti di assoluta qualità e originalità, che riusciranno a farsi ricordare meglio.

Più approfondita e precisa sarà la fase iniziale di analisi, più sarà lunga la vita di quell’articolo col passare del tempo.

Per fare un esempio concreto e frequente di un contenuto evergreen basta pensare all’universalità delle ricette: quel piatto si cucinerà sempre allo stesso modo, a prescindere dal tempo che passa. Non hanno bisogno di veri e propri aggiornamenti, anche se sarà comunque possibile aggiungere novità oppure suggerire l’impiego di ulteriori ingredienti, magari offrendo all’utente consigli utili e complementari per sorprenderlo.

La tendenza generale è rispettata: sono contenuti che non hanno a che fare con l’attualità e la cronaca, potranno servire oggi come in un futuro più lontano a prescindere dalla data di pubblicazione reale.

Tra gli esempi, oltre alle ricette, ci sono anche i post di tipo ‘educativo’, dal momento che la formazione è una tematica ‘sempreverde’ in merito alla quale si ha un costante bisogno di risposte e approfondimenti.

Cosa possiamo fare per te

Se desiderate saperne di più o siete interessati ad un servizio di marketing digitale di elevata qualità, LinkJuice è l’agenzia di digital PR, link building, seo e brand reputation (reputazione online) che può supportare al meglio la tua idea di business digitale e seguirti step by step per potenziarlo al massimo, aumentando i ricavi.

Commenti Facebook
Torna su