Blog aziendale perché ha ancora senso aprirne uno

Blog aziendale perché ha ancora senso aprirne uno

Blog aziendale perché ha ancora senso aprirne uno

I blog non hanno più la forza di una volta, almeno è quello che nel mondo del web si ripete continuamente, ma… è proprio vero? Nonostante abbiano realmente perso un po’ di terreno, i blog sono ancora ciò che in rete fanno la differenza per farsi conoscere, per dimostrare agli altri qual è la tua attività, per affermarsi come realtà aziendale.

Blog aziendale: qualche consiglio utile

Se si parla di blog aziendale la cosa è ancora più evidente. Aprirne uno ti servirà a farti trovare dai clienti, da quelli che contano che si affideranno a te proprio grazie al tuo blog. Purché sia fatto bene, s’intende.

Devi assolutamente evitare di farlo diventare un luogo in cui si pubblicano semplici e sterili comunicati stampa o notizie senza personalità. Basterà questo dettaglio per far scappare i potenziali clienti che, invece, hanno bisogno di sentire che curi il tuo blog aziendale con passione e dedizione, un po’ come se fosse una pianta da dover annaffiare ogni giorno. Le persone amano sentire che dietro a uno schermo si nascondono altre persone, esattamente come loro.

Blog aziendale: l’importanza di un piano editoriale

Uno dei primi elementi a cui devi pensare è il piano editoriale che devi programmare e, soprattutto, rispettare perché ti permette di avere il lavoro ben pianificato. Al suo interno devi prevedere contenuti che sappiano raccontare della tua azienda, della tua attività e che lo sappiano fare in modo naturale. Attenzione a rispettare argomenti e scadenze già programmate.

Lo strumento principale da utilizzare per raggiungere il maggior numero di clienti (e per tenerti stretti quelli che già hai) è l’inbound marketing, il cui obiettivo è quello di creare contenuti che siano pensati su misura per il tuo target di utenza. Può sembrare una banalità, ma utilizzandolo potrai capire con semplicità quanto sia realmente prezioso.

Blog aziendale: a cosa serve davvero?

Dovrai pensare alla sua organizzazione in modo che siano presenti parti statiche come quelle che riguardano lo staff, i servizi che la tua azienda propone e il tuo portfolio, ma anche parti dinamiche come gli articoli che devono essere originali e creativi, altrimenti i clienti non torneranno nel tuo spazio e non si rivolgeranno a te per le loro esigenze.

Aprire un blog aziendale serve per farsi trovare dai clienti, abbiamo detto. Sì, ma per farsi conoscere è necessario che tu capisca cosa cercano gli utenti sul web. Se capirai quelli che sono i loro veri bisogni, raggiungerai l’obiettivo senza troppa fatica e in tempi brevi.

Blog aziendale e fidelizzazione dei clienti

Ricorda di fidelizzare gli utenti attraverso l’utilizzo dei social network che hanno una potenza senza limiti in particolare per quanto riguarda la capacità di raggiungere il maggior numero di follower possibile. Facebook e Instagram sono gli strumenti più utilizzati e, al momento, più potenti in questa ottica. Del resto i social per definizione sono dinamici, diretti, immediati ed è per questo che collegati a un blog aziendale che sia sempre aggiornato e curato permettono la fidelizzazione dell’utente che in questo modo tornerà sempre nel tuo spazio e si affiderà, ogni volta che avrà bisogno, ai tuoi servizi.

Commenti Facebook
Torna su